fORMAZIONE IN COWORKING

LE ATTIVITA’ DI FORMAZIONE: il nostro valore aggiunto ai Servizi di Coworking

 

Crediamo nella Formazione in Coworking, come strumento di crescita e di arricchimento professionale e personale.

 

Le nostre aziende e i nostri coworker in generale, hanno la possibilità di partecipare a Corsi di Formazione,

oppure possono utilizzare i nostri spazi per organizzare corsi, seminari, workshop.

 

In particolare, nostri corsi, sono organizzati da qualificati Professionisti, partner di Treework.

L’organizzazione e la gestione degli stessi, possono essere svolti sia in presenza che online.

 

Ecco alcuni dei nostri progetti formativi.

SOFTWARE BLENDER

COS’E’ IL BLENDER

Blender è un software di grafica 3D open source. Consente la modellazione e il rendering delle immagini in tre dimensioni tramite

un ambiente di lavoro professionale.

Si tratta, quindi, un software gratuito che può essere installato ed utilizzato gratuitamente sotto licenza GPL.

E’ stato sviluppato dalla Blender Foundation e pubblicato per la prima volta nel 1998. Il programma permette di realizzare numerose funzioni, come ad esempio

  • modellazione tridimensionale;
  • rigging;
  • rendering;
  • composizione tridimensionale;
  • animazione e montaggio video.

IL PROGETTO BLENDER INSIDE – A cura dell’Arch. Fiorentino Sarro

CONTENUTI ED OBIETTIVI

 

Il progetto prevede una serie di corsi per principianti e per esperti, più un ciclo di seminari e workshop. L’obiettivo è quello di fornire gli strumenti teorici e pratici per imparare a progettare e modellare in 3D.

Gli ambiti di applicazione sono: Architettura, Gaming, Comunicazione grafica tridimensionale e bidimensionale.

Per un quadro più completo, riportIamo l’intervista fatta da Zenda Ojeda, all’ideatore del progetto

 

L’INTERVISTA

 

Ciao Fiorentino Sarro. Siamo qui insieme, oggi, per parlare del progetto Blender Inside e della partnership con il Coworking Treework di Milano. Di cosa si tratta esattamente?

Partirei con il dire che sono un Architetto e che il disegno è stato sempre al centro della mia ricerca dai tempi dell’Università. Ho sempre seguito le nuove tendenze e oggi mi trovo a mio agio sia a disegnare al computer che in modo tradizionale. Blender Inside è un progetto che nasce dal felice incontro della mia passione per la rappresentazione 3D con questo straordinario software Open Source che è Blender, letteralmente frullatore. L’ideatore e patron della Blender Foundation olandese è Ton Roosendaal. Ho grande stima per quest’uomo, condivido le sue idee e il progetto Blender Inside, in un certo senso, si ispira a lui.

Con Blender, quindi, è possibile creare mondi e personaggi immaginari per raccontare storie, giusto?

Assolutamente sì. E’ possibile modellare qualsiasi spazio e qualsiasi oggetto, ma anche personaggi, animali, piante. E’ possibile realizzare animazioni e video di tipo cinematografico, spaziando dal realismo al cartoonesco. Naturalmente, è anche un software tecnico per Architetti ed Ingegneri per progettare edifici, città, simulazioni anche in Realtà Virtuale. L’ultima frontiera per Blender sono gli effetti visivi per il cinema meglio conosciuti come VFX.

Da quello che racconti sembra che imparare Blender sia una bel salto nel futuro.

Hai colto nel segno! Inside ha un’assonanza con la parola Insight, che significa avere qualcosa dentro che ti possiede, come una grande tensione e una forte passione per qualcosa. Far parte del progetto Blender Inside significa essere dentro Blender, ma anche sentire dentro questa grande voglia creare mondi reali e immaginari. E qui entra in gioco il futuro. Io lo vedo ibrido, fatto di spazi interconnessi, a cavallo tra materialità e virtualità, con confini labili. Saper usare bene uno strumento virtuale per i disegno, è molto importante per le competenze del futuro e per rilanciare la propria professionalità. Pensiamo all’artigianato digitale, alle stampanti 3D, al le macchine da taglio laser, ai visori immersivi e a tanto altro.

Cosa intendi per “far parte” di Blender Inside?

Grazie alla fortuna che stanno avendo in questo periodo il cinema, i video di animazione, le serie e i videogiochi, anche a causa delle restrizioni della pandemia, le competenze 3D stanno diventando sempre più importanti e ci si stanno buttando su un po’ tutti. Anche per cogliere nuove opportunità di lavoro. Come dicevo prima, Blender è un software che non ha costi e, apparentemente, permette di entrare molto facilmente in questo mondo. In realtà le cose non stanno proprio così. Il 3D richiede solide conoscenze di base, sia di tipo tecnico-matematico-informatico che grafico-artistico-narrativo. Il progetto Blender Inside intende rispondere proprio a queste esigenze di professionalità che sono, contemporaneamente, delle persone e del mercato del lavoro.

Mi sono incuriosita molto. E’ possibile vedere qualche immagine di vostri lavori?

Certamente. Nella pagina Facebook https://www.facebook.com/blenderinside è possibile trovare i lavori realizzati.

I nuovi corsi affrontano competenze tecniche, hard skill, e solide basi di soft skill. Le competenze umane, relazionali e organizzative indispensabili per un futuro professionale di successo. Ogni giorno si scoprono e si formano straordinari talenti.

 

Noi siamo fieri di essere stati scelti per svolgere questa attività e siamo sempre disponibili nel dare il nostro contributo nella formazione lavorativa.

Call Now Button